OffgridSun lancia un aumento di capitale tramite equity crowdfunding per crescere nel mondo

OffgridSun, azienda veneta specializzata in soluzioni fotovoltaiche per zone non connesse alla rete elettrica, ha lanciato una campagna di equity crowdfunding.

OffgridSun vuole crescere e svolgere un ruolo importante nel “dar luce” ai Paesi in via di Sviluppo oggi privi di rete elettrica. Per questo l’azienda italiana specializzata nello sviluppo, progettazione, produzione e commercializzazione di tecnologie solari fotovoltaiche ha lanciato una campagna di equity crowdfunding.

Equity Crowdfunding

L’Equity Crowdfunding è una forma di investimento che consente ad una platea di investitori di finanziare startup innovative e piccole e medie imprese in cambio di quote societarie delle stesse imprese. L’operazione avviene in modo sicuro attraverso un portale autorizzato, nel nostro caso BacktoWork, il maggiore Hub italiano nel settore.

Benefici fiscali

Gli investitori in start-up innovative godono di una detrazione diretta dall’IRPEF (o dell’IRES, in caso di società di capitali) pari al 50%* di quanto investito. Non esistono nella normativa fiscale italiana altre misure agevolative per i contribuenti di questa portata.

*Previa attuazione del Decreto Rilancio.

OffgridSun, nata nel 2016 da un team con un’esperienza ventennale nel fotovoltaico, è oggi leader in Italia nella distribuzione di moduli fotovoltaici a 12 V, ideali per la pubblica illuminazione, la segnaletica stradale e nei mercati della camperistica e della nautica.
OffgridSun è inoltre l’unica azienda italiana del programma Lighting Global, la piattaforma del Gruppo Banca Mondiale (BM-IFC) che promuove la crescita sostenibile del mercato solare off-grid come mezzo per incrementare rapidamente l’accesso all’energia.
La sua finalità è portare l’energia a una parte di quel miliardo di persone che oggi vivono in zone rurali non raggiunte dalla rete: questo partendo dai bisogni basilari di illuminazione fino a impianti complessi realizzati con mini-grid.
Tramite i suoi prodotti certificati della gamma Energy Station ha già migliorato la vita di più di 361.000 persone, contribuendo a eliminare quei sistemi di illuminazione altamente inquinanti e pericolosi a cherosene, candele, torce e altri sistemi di ricarica e illuminazione che impiegano combustibili fossili e che sono ancora largamente usate, specie nell’Africa Sub-Sahariana.

L’azienda lancia la sua prima campagna di equity crowdfunding per ampliare la propria presenza in particolare in Africa, da un lato in Etiopia e dall’altro in Africa Orientale (Ecowas), e per sviluppare l’innovativo sistema Pay-as-you-go che permette di ridurre le barriere d’ingresso per l’acquisto di prodotti solari da parte dei più poveri.

“Da molti anni lavoriamo in Africa e in altri contesti non elettrificati, e oggi siamo pronti per crescere ulteriormente – afferma Nicola Baggio, fondatore e amministratore delegato di Offgridsun – Oggi, un modulo fotovoltaico costa venti volte meno di 15 anni fa e ha un’efficienza quasi doppia. Grazie allo sviluppo delle tecnologie di accumulo è possibile soddisfare non solo le esigenze di base ma anche il fabbisogno di scuole, ospedali, aziende agricole o interi villaggi grazie alle mini-grid. L’indipendenza energetica potrebbe essere un elemento sempre più d’interesse anche in Europa: quello che vediamo oggi nei paesi cosiddetti poveri paradossalmente anticipa uno scenario che presto toccheremo con mano anche in Europa e in Italia ovvero abitazioni completamente autonome, non connesse alla rete elettrica. Per questo, da anni realizziamo impianti su baite e case isolate dalla Norvegia alla Spagna.”

La campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma BacktoWork24 è lo strumento che OffgridSun ha scelto per aumentare il proprio capitale.

Menu